Il gruppo di Protezione Civile di Rivarolo Canavese e' nato in via informale nel 1992. Ha operato per la prima volta il soccorso alla popolazione di Forno Alpi Graie in valle di Lanzo, durante l'esondazione della Stura, con interventi di sgombero detriti e fango dai locali scantinati dell'Albergo Savoia e dall'autorimessa degli autobus.

Successivamente il gruppo ? intervenuto a seguito dell'alluvione nel comune di Canelli, liberando dal fango scantinati ed autorimesse di alcuni stabili e di un magazzino di ferramenta.

Durante gli anni ha partecipato con altri gruppi canavesani al ripristino di alcuni sentieri ed argini di ruscelli in alta valle Orco.

In collaborazione con il comune di Rivarolo Canavese ha rimosso ostruzioni dai    fossi e rogge e consolidato alcuni ponticelli in precarie condizioni.

Ha partecipato inoltre alle ricerche di una persona dispersa in valle Soana e piu' recentemente di un pensionato nel comune di Feletto.

Il gruppo era presente alle esercitazioni, organizzate dal Gruppo di Coordinamento Interforze Canavesano, presso il campo volo di Castellamonte e presso il lago di Candia.

Alcuni volontari del gruppo facevano anche parte dell'Associazione di Protezione Civile "Volontari Alpini" di Carmagnola ed hanno partecipato attivamente al rilievo ed alla stesura dei due Progetti  R.I.M. relativi ai Comuni di Carmagnola e Rivarolo Canavese, acquisendo una buona esperienza.

Durante l'ultima alluvione dell'ottobre 2000, il gruppo ha attivamente operato ininterrottamente sul territorio del comune di Rivarolo e nei comuni limitrofi presidiando ponti, controllando i livelli di piena di fiumi, rogge e canali; e una volta superata l'emergenza, ha prestato aiuto nei comuni pi? colpiti di Ronco Canavese e di Locana, provvedendo a liberare case da fango e pietrame. Nei giorni successivi ha provveduto a ripulire l?alveo della roggia tra localita' Praglie e Sant'Anna che risultava ostruita in pi? punti da tronchi e radici rimuovendoli con l'ausilio di motoseghe, roncole e due mezzi agricoli. 

Attualmente il gruppo e' costituito da circa trentacinque Soci, tra i quali sono presenti: un Geologo, un Architetto, un Ingegnere civile, alcuni Geometri, alcuni Periti industriali, alcuni tecnici specializzati e personale ergotecnico.

Per il futuro il gruppo si prefigge vista la frequenza e l'entita' degli ultimi eventi calamitosi, in collaborazione con gli Enti preposti, di operare una attenta opera di previsione e prevenzione sulla rete idrografica e sui luoghi soggetti al pericolo di frane presenti sul territorio Canavesano, organizzare e partecipare alle varie esercitazioni, istituire corsi di formazione e specializzazione dei volontari al fine di garantire un miglior soccorso alla popolazione.

Il 23 novembre 2000 e' stato redatto un atto costitutivo che e' stato registrato presso l'Agenzia delle Entrate, ed il Gruppo ha assunto la denominazione di Associazione Volontari di Protezione Civile "L'EQUILATERO".

L'Associazione quindi stata iscritta nel Registro della Associazioni di Volontariato della Regione Piemonte, con Determina n 252 del 22-02-2001 e successivamente al Dipartimento Nazionale di Protezione Civile con delibera del Presidente del Consiglio dei Ministri DPC/VRE/0018446 del 23/04/2003.

Nel 2002 l'Associazione ?e'entrata di diritto nel costituente COM di Cuorgne'.


 
Associazione Volontari Protezione Civile l'EQUILATERO
Copyright 2006 [EQUILATERO]. Tutti i diritti riservati.
Ultimo aggiornamento: 23-01-06
 
 STORIA
  
  
 

 

  
  
 Statuto
 Atto Costitutivo
 

Verbale Assemblea

 

 

  
  
 

Download

  - Statuto
  - Modulo iscrizione